I miss you

Mi mancano i tuoi baci, le carezze, la tua presenza nella mia vita. Mi manca il tuo respiro e il dirti ti amo di persona. Odio quel telefono e non vedo l’ora di rivederti. TI AMO!!!

Rebus

mercoledìvoloda te

Il cerchio della vita

La mia bisnonna nacque nel lontano 1883. Ricordo il reverenziale rispetto con cui guardavo una donna appartenente ad un secolo oramai scorso da troppi anni, perchè io potessi almeno scorgere le profonde differenze che ci dividevano. Eppure era li. Ricordo mio nonno: uno tra i tanti racconti, che al momento mi apparivano privi di qualsivoglia importanza, era il prezzo che pagò per un somaro. Il prezzo esatto è stato cancellato dal tempo, ma utilizzava una valuta particolare: il soldo. Era una frazione della lira. Un altro ricordo che ho è il prezzo che pagai per un masterizzatore: quattrocentomilalire. Ricordi pieni di polvere, puzza di muffa. E oggi, che mi ritrovo a pensare quanto davvero attuale e sempreverde sia “mistero” di Masini, mi rendo conto l’impressione che devo fare alla mia sorellina che non ricorda quante milalire siano un euro. Preparatemi un letto a geriatria.

Apice inverso (backtick) su mac

Prefazione. Più che un post, questo è un post-it. Magari non sarà utile a nessuno, ma quando, fra tre giorni avrò dimenticato, mi basterà cercare qui.

Stavo impazzendo: non riuscivo a trovare l’apice inverso su mac, tanto da dovermi loggare da una macchina linux per poter fare uno stupido script bash.

Finchè non l’ho trovato: `

Bastava premere alt+9

WorldWide Developers Conference ’07

Mi avevano detto che l’apple è una bella marca. Mi sarebbero piaciute le sue forme e la sua potenza di calcolo; i programmi che ci girano sopra e le features nascoste che quando le scopri sei sempre più felice di aver scelto il brand che fa per te. Quello che non mi hanno detto (e a dire il vero non c’è scritto neanche nel libretto d’istruzioni alla voce WARNINGS!) è che sarei diventato un melamaniaco. Sta per partire la conferenza mondiale degli sviluppatori apple e tutti sono in fermento. Anche una foto presa di straforo prima dell’inizio, genera un polverone nei blog di mezzo globo.

Cosa ci si aspetta dal WWDC07:

  • forse Leopard. Di sicuro in beta, in omaggio ai presenti. Per i non presenti, in omaggio un torrent 😀
  • LeopardBeta

  • iPhone. Ci stiamo mangiando le mani da troppi mesi. E tutte le pippe mentali fatte su 5 minuti di video. Lo vogliamo tra le mani.
  • iLife, .Mac, iWork. Ma di questi sinceramente non importa a nessuno. Vogliamo l’iPhone!!!
  • Microsoft ha copiato realizzato un tavolo-monitor touchscreen. Chissà che Jobs non controbatta.

11 Giugno 2007: tutti in piedi sul divano, Jobs c’è!

Lost housewife

Periodo zeppo di impegni di lavoro e personali. Nonostante questo riesco ancora a trovare il tempo di guardare la televisione. O meglio: il tempo lo levo alle altre cose da fare. Da quando lo stronzo mi ha contagiato la Lost-mania, è stata un’escalation di sentimentalismi e azione targati ABC (dapprima Lost, che inizio ad odiare. Poi Heroes \o/ yatah).
Sylar, maledetto!!!
Finiti quelli, per sopperire alle mancanze infrasettimanali della mia dose di americanismo a puntate, mi sono dovuto buttare su Jericho della CBS. Me tapino: prima serie fantastica e poi segata perchè faceva troppa poca audience. IO guardo una serie che in america fa poca audience?!? Sono messo male. Colpo di grazia dalla mia amata: “Ehi, tempo addietro seguivo un telefilm, ma ho perso la prima serie! TIPREGOTIPREGOTIPREGO me la scarichi?”. Certo cara. Da due giorni sono immerso in Desperate Housewives.

Che Sylar mi colga!

Della strada e dei guardoni 2

Aggiornamento: se vedere gli states multicolori può essere interessante per le immagini di cui prima, vedere le città italiane potrebbe essere (azzardo un parolone) addirittura UTILE.

Pagine Gialle anticipa quello che sicuramente sarà il futuro di Street View. Nonostante l’interfaccia meno gradevole e alcune lievi dissonanze tra reale posizione della pedina sulla mappa e immagine visualizzata, il servizio funziona alla grande e riesce a fornire quello che promette. Carina l’opzione che permette di scegliere tra la visualizzazione mappa e quella foto (da satellite, in stile google earth).

Il futuro più ovvio è un’applicazione che mostrerà le stesse immagini ma in tempo reale… PAURA!