Simple minds

D

CERN: it’s the end of the world as we know it

Come sarebbe stata la pagina di Repubblica se fosse andato male l’esperimento: http://img254.imageshack.us/img254/8372/articoloiz4.jpg

L’ultima domanda prima della fine del mondo: come finisce lost?

Partiti, in che senso?

Mi dicano almeno per chi devo votare adesso che ho risposto… www.voisietequi.it

Cari lettori o avventori…

…lasciate un’impronta o voi ch’entrate. Ma anche un saluto, un link o uno spritz. Tutto bene accetto siori.

Benedetto il giorno che l’ho incontratrato…

Cari blogger, a chi di voi non è mai venuta l’insana voglia di avere un cucciolo anche solo per un giorno??? Non un ragazzo, non un’amica..proprio un piccolo, adorabile, pelossissimo cagnolino! Sicuramente starete pensando: bello si, ma è anche un grande impegno e a volte una seccatura.Immaginate un tremendo giorno di pioggia, come se ne vedono sempre più spesso qui nella strana bulagna, e voi sieti lì, accocolati sotto le coperte a vedere quello che definireste il film rivelazione dell’anno e il vostro cuccioletto inizia a scalpitare per farvi capire che è ora della passeggiata per pipì e popò. Così maledicendo quella povera bestiolina, siete costretti a vestirvi e andare fuori, portando con voi tutto il necessario, chiudendo alle vostre spalle la porta con occhi languidi, dicendo addio alla fine di quel capolavoro del cinema, l’unico decente che ha passato la TV da gennaio ad oggi!E pensate anche a quante volte vi toccherebbe pulire la cucina dove lui, il tenerissimo, ha la sua ciotola, dalla quale non manca mai di sporgere la testa dopo aver bevuto e sbrodolare poi per tutta la casa.Insomma potrei continuare per ore, purtroppo gli inconvenienti sono tanti, anche se ricompensati da tantissimo affetto incondizionato, ed è sempre meglio valutarli tutti per evitare passi affrettati e ritrovarsi poi ad aprire la portiera della macchina nel bel mezzo di un autostrada il 5 luglio prima di andare in vacanza e abbandonarlo lì, lui che vi guarda scodinzolando, mentre sgommate via lontani per sempre!!! Ma c’è un modo per farvi soddisfare la voglia di avere un amico a 4 zampe senza impegnarsi a vita (quella dell’amico peloso..s’intende)!Presso il Canile Municipale del Comune di Bologna che si trova a Trebbo di Reno – Castel Maggiore, via Bacialli n.20, è possibile, come volontari, portare i cani ospiti a fare una passeggiata. Il telefono per contattare il canile è 051.6325537.In questo modo potrete divertirvi a correre e giocare con uno di questi fantastici animali, magari in una bella giornata di sole e nel frattempo fare un pò di compagnia ai cuccioli e ai cagnoloni un pò più grandi che si trovano in questa struttura, perchè abbandonati da persone che li hanno acquistati solo per soddisfare un capriccio momentaneo!Allora quello che vi suggerisco, senza cadere in stranezze americane (negli USA si affittano cani per un giorno!!!!!), è di provare a vedere che succede a badare a un cane per un giorno intero e poi semmai decidere di prenderlo con voi per sempre…lui sicuramente non dirà mai di no, anche se vi assicuro sanno farsi capire, sarà pronto ad accogliervi come la sua nuova famiglia con tante “lechouilles” e voi potrete dire…benedetto il giorno che l’ho incontrato!A presto bau bau

Il cerchio della vita

La mia bisnonna nacque nel lontano 1883. Ricordo il reverenziale rispetto con cui guardavo una donna appartenente ad un secolo oramai scorso da troppi anni, perchè io potessi almeno scorgere le profonde differenze che ci dividevano. Eppure era li. Ricordo mio nonno: uno tra i tanti racconti, che al momento mi apparivano privi di qualsivoglia importanza, era il prezzo che pagò per un somaro. Il prezzo esatto è stato cancellato dal tempo, ma utilizzava una valuta particolare: il soldo. Era una frazione della lira. Un altro ricordo che ho è il prezzo che pagai per un masterizzatore: quattrocentomilalire. Ricordi pieni di polvere, puzza di muffa. E oggi, che mi ritrovo a pensare quanto davvero attuale e sempreverde sia “mistero” di Masini, mi rendo conto l’impressione che devo fare alla mia sorellina che non ricorda quante milalire siano un euro. Preparatemi un letto a geriatria.

Oceanomare

Chi ha detto che studiare è sano? Spero mai nessuno, la mia prof. mi ha appena suggerito di drogarmi per superare l’ostacolo più difficile della vita di uno studente..LA TESI!!!oceanomare

Molto meglio il mare, l’oceanomare che c’è anche in una piccola città al centro di un’isola, in cui la terra circonda tutto.. e a noi non resta che chiudere gli occhi e sognarlo, lui immenso e blu, che ci accarezza i piedi.